Tag: musica

Arsophia – Creatività computazionale e avanguardie artistiche

Dal gruppo di dottori e laureandi di Sophron.it nasce Arsophia, un nuovo format a cura di Mattia Merlini, Davide Venturi e Stefano Nicoletti, con Francesco Marsigli e Daniele Fantetti. Arsophia è un ciclo di incontri volto a promuovere un approccio che interroghi l’arte mediante strumenti filosofici, in un dialogo che possa arricchire entrambe le discipline.…

Arsophia – Arte, conoscenza e neuroni specchio

Dal gruppo di dottori e laureandi di Sophron.it nasce Arsophia, un nuovo format a cura di Mattia Merlini, Davide Venturi e Stefano Nicoletti, con Francesco Marsigli e Daniele Fantetti. Arsophia è un ciclo di incontri volto a promuovere un approccio che interroghi l’arte mediante strumenti filosofici, in un dialogo che possa arricchire entrambe le discipline.…

Suono musicale e rumore: principi antitetici?

Immaginiamo di far ascoltare ad un occasionale amante di musica la sonata KV 545 di Wolfgang Amadeus Mozart. Probabilmente egli constaterà già dai primi secondi di ascolto la bellezza della composizione, elogiando la grazia dei passaggi, la grandezza di Mozart e la maestria dell’esecutore. Immaginiamo poi di fare ascoltare allo stesso il Gruppen für drei…

Dialettica tra Kosmos e Chaos nei Meshuggah

I Meshuggah nascono nel 1987 a Umeå, in Svezia, dalla mente del chitarrista Fredrik Thordenal (1970) e del cantante Jens Kidman (1966), ai quali si uniranno qualche anno dopo il batterista Tomas Haake (1971) e il chitarrista ritmico Mårten Hagström (1971), tutti membri anche della corrente formazione, che include anche il bassista Dick Lövgren (1980)…

Tassonomia dei silenzi musicali, Pt. 2: Silenzi Archetipici

Nella scorsa parte della nostra trattazione abbiamo visto come si possa distinguere un silenzio mortale da un silenzio mormorante in una prima tassonomia dei silenzi musicali, dedicata a quelli che abbiamo definito “silenzi primordiali”. Andiamo ora a proseguire la ricerca facendo un passo oltre: non più i silenzi che sono condizione di possibilità (o impossibilità)…

Tassonomia dei silenzi musicali, Pt. 1: Silenzi Primordiali

La musica è in rapporto col silenzio non solo nell’opera di artisti come John Cage (cfr. articolo in merito su questo stesso sito), ma lo è strutturalmente e al di là delle sue caratterizzazioni stilistiche e storiche. Non c’è modo di separare una cosa dall’altra, pena la morte del suono o la fine della forma,…

“Il Castello sulla Collina

La musica è sentimento. È l’animo dell’autore trascritto in accordi, parole e melodie. E se in quell’animo noi fruitori ci rispecchiamo, se le nostre corde più profonde risuonano all’unisono con esso e con il messaggio che le note portano, come una corda di chitarra che risuona alla perfetta frequenza di un diapason, allora possiamo davvero…

La dimensione sinestetica in Kandinskij

Tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900 la pittura subisce un notevole cambiamento, essa infatti non ha più come fine ultimo la mimesis della natura, ma l’espressione della interiorità del pittore. Questo processo inizia a causa dell’invenzione della fotografia, più veloce e più efficace nel rappresentare il reale; i primi pittori che si confrontano…

Progressive o Regressive? Decostruzione di un genere che non è tale

La riflessione è necessaria, o quantomeno stimolante, anche in cose effettivamente inutili come la classificazione dei generi musicali. A parere di chi scrive, tanto tale classificazione quanto la valutazione in decimi o stelline tanto in voga nelle riviste musicali e nei siti web dedicati, hanno la sola funzione di indirizzare il neofita in una direzione…

Il silenzio nella poetica musicale di John Cage

Il silenzio non è la presenza di un particolare suono, ma l’assenza di ognuno di essi. Ed è per questo che non esiste, come non esiste una condizione in cui nessun suono possa essere udito. Infatti, il silenzio è più uno stato mentale che un’effettiva componente della natura. Ci si potrebbe riferire ad esso parlando…